La paura dell’inquinamento è una paura animica. Opinione e esperienza. Autenticità

 

Molte paure collettive rispecchiano paure inconsce. Le abitudini, privandoci di una fetta di esperienza possibile, stringono in una morsa la creatività individuale e costringono all’opinione anzichè all’esperienza.
L’inquinamento può essere però emozionale e quello atmosferico diventare metafora di una sentita minaccia, di una prevaricazione talmente sottile da non essere identificabile. A volte sono coloro che più amiamo a minacciare la nostra libertà condizionandola costringendoci a vivere una libertà diminuita o a bloccare l’istinto creativo. Così la paura inconscia si sposta su qualche cosa di “esterno” e tangibile come appunto l’inquinamento.

Nessun commento pubblicato

Lascia un commento