Campagna di raccolta fondi per i villaggi Shipibo della foresta amazonica del Perù

Clicca qui per sostenere

Questa campagna di raccolta fondi è molto mirata. Il luogo di destinazione dei fondi è circoscritto ai villaggi di di PAOYHAN E POA COCHA all’interno della foresta amazonica peruviana nel distretto di Pucallpa. Il numero di famiglie destinatarie è circa 300, il che significa che il vostro contributo è reale e significativo. La somma raccolta sarà bonificata da me direttamente a chi si occuperà degli acquisti e del trasporto di cibo e medicinali. Vi terrò aggiornati!!! Nella foresta amazonica le persone vivono secondo una logica non mercantile la cui economia monetaria è perciò molto fragile. Queste popolazioni conservano tradizioni e saperi preziosi legati alla conoscenza della natura e al legame fra l’uomo e l’ambiente. Nei villaggi Shipibo ci sono alcuni testimoni della sapienza indigena del  Perù. Gli Shipibo vivono di piccolo artigianato, quel tanto che basta per ottenere il denaro necessario per soddisfare bisogni essenziali quali l’acquisto di riso, farina e medicinali. Il blocco della circolazione fluviale ha impedito non solo la vendita dei loro prodotti sul mercato di Pucallpa ma anche il normale rifornimento di generi di prima necessità. Si è generata così una grave crisi alimentare e sanitaria. Inoltre nella zona di Pucallpa e al centro della selva, oltre al rischio Covid, si sono aggiunte epidemie di Dengue e altre malattie infettive. La sopravvivenza degli abitanti della foresta amazonica è da tempo minacciata dall’avanzare dello sfruttamento economico della selva producendo uno spostamento e una migrazione forzata delle popolazioni originarie che in questo momento è molto aggravata dalla pressione delle restrizioni imposte per evitare la diffusione del Coronavirus. Sostenerle ora significa permettere la continuazione della loro vita nei luoghi di cui sono parte.

Clicca qui per sostenere!!!

No Comments

Post A Comment