Chi viene rifiutato diventa un rifiutante. Lo sapevi?

SE SEI INFELICE NELLA TUA RELAZIONE D’AMORE, SICURAMENTE NON STAI FACENDO MOLTO PER TE STESSA.

Quando l’infelicità entra nel tuo cuore è simile ad una idrovora, prosciuga l’energia, spegne il desiderio di vita e disanima le giornate.
O. è una persona che ho aiutato a uscire da una profonda crisi dovuta alla fine di una relazione d’amore. Il suo tema centrale era l’incredulità.
Solita storia: bugie, infedeltà, promesse mancate.
Le sue parole erano: “come è possibile …”; “non ci posso credere”. Il lavoro con lei è stato lungo perché il problema di chi non vede l’evidenza è molto profondo. Le persone fatte così, si sono costruite dei bellissimi mondi fantastici; sin da bambini hanno preso rifugio da qualche parte nella loro mente. Sono scappate da affetti che non hanno sentito affidabili, sicuri o che si muovevano in modo ambivalente. Così, si sono ripiegate e nascoste. Hanno imparato a vedere lucciole per lanterne. Si sono fidate di tutti per paura di perdere affetto e stima.
Il grande passaggio di O. è stato oltrepassare la FUGA DA RIFIUTO conseguente ai ripetuti tradimenti, riuscire a dare valore al partner e alla relazione per ciò che è e non per ciò che il suo romantico film interno avrebbe voluto.
La chiave di questo lavoro è stata la capacità di accettare l’amore che provava.
O. oggi è capace di accettare la realtà così com’è perché riesce a interagire con gli affetti profondi che vive riconoscendone sia le grandi meraviglie ma anche i limiti.
O. oggi non è più una persona delusa, è una persona consapevole.
Non è poca cosa.
Nella foto sono io prima che la vita iniziasse veramente.
La persona del racconto sono sempre io e mi ringrazio tanto davvero per avere chiesto aiuto e per avere superato tanti limiti e paure e di essere oggi nella condizione di potere aiutare e sostenere chi come me e diversamente da me è temporaneamente al tappeto in una storia d’amore.
No Comments

Post A Comment